Sabato, 23 Settembre 2017
Unitelsardegna Logo
Piattaforma didattica >>
 

fondazione sardinia

“Una limba po su popolu sardu”: in ricordo di Placido Cherchi

 

Che per Placido Cherchi le parole fossero importanti lo si intuiva subito. Aveva un modo di scandirle tutto particolare, sapeva usare le pause, e non potevi non capire quello che stava dicendo e che lo stava dicendo a te, proprio a te.

In sardu

 

Amigos Istimados,

dhia torraus a  chistionare in sardu, po sa seconda borta. Chenabura 15 de friarzu, a sas 18 de sero, si torraus a bidere in sa partzighedda  Savoja, in Sa Marina de Casteddu.

Eus a andare a su bar Manamanà e, si seus in medas, in s’atiru de acanta, su bar Bacellona, ca su Savoja  non est liberu.

Apuntamentos po chistionare in sardu

 

Casteddu, 12 de bennarzu 2013

Amigos istimados,

in s’atopu de dinanteris eus detzidiu data, ite faghere e su numini de su chi semus faghinde. Su numene: Sotziu “In sardu”. Su primu apuntamentu est po su 1° de FRIARZU (una chida prima de su chi aiaus nau, poita Vito Bolchini est foras de Sardigna e inpare eus pentzau de dhu faghere innantis).

CHISIONASU IN SARDU, SU 10 DE BENNARZU IN FONDAZIONE SARDINIA

 

Incontro con il gruppo di lavoro sulla lingua sarda GIOVEDI 10 gennaio, a partire dalle 17, nella sede della Fondazione Sardinia, in piazza San Sepolcro 5, a Cagliari.

 

Lezione per il 17 marzo 2013: appunti sull’Inno e sull’Unità d’Italia da parte di un insegnante sardo. Quasi un pamphlet. (1/2) di Giuseppe Corongiu

 

Lezione per il 17 marzo 2013: appunti sull’Inno e sull’Unità d’Italia da parte di un insegnante sardo. Quasi un pamphlet. (1/2)

di Giuseppe Corongiu

Lo “spartiacque” anti-minoranze del governo Monti. Il Sud Tirolo, come ai tempi del folle Tolomei, denuncia: l’Austria ci difenda dal neonazionalismo italiano, di Giuseppe Corongiu

 

Giorgio Napolitano e il presidente della provincia autonoma del Sud Tirolo–Alto Adige Luis Durnwalder.
 

Lo “spartiacque” anti-minoranze del governo Monti. Il Sud Tirolo, come ai tempi del folle Tolomei, denuncia: l’Austria ci difenda dal neonazionalismo italiano.

di Giuseppe Corongiu

 

Condividi contenuti