Lunedì, 11 Dicembre 2017
Unitelsardegna Logo
Piattaforma didattica >>
 

Quartu Sant'Elena - Lingua sarda nelle scuole, un appello alla Regione

Pubblicazione: 
Venerdì, 31 Agosto, 2012 - 10:57

 

 

Un documento bilingue per promuovere l'insegnamento della lingua sarda nelle scuole. La Giunta sottolinea che «la legge prevede il diritto all'istruzione anche nella lingua minoritaria, diritto che dovrebbe essere garantito anche nelle attività educative, cioè nella scuola primaria e media, al fine di garantire la possibilità di avere l'alfabetizzazione anche nella lingua delle minoranze oltre all'insegnamento di usi, costumi e tradizioni delle comunità locali». Il problema è che «si disattende il tenore della disposizione e l'insegnamento della lingua minoritaria è attivato per singoli scolari su richiesta dei genitori». Così, la proposta al Consiglio comunale - come auspicato dall'Anci - è quella di chiedere alla Regione di dare «precise direttive sulla predisposizione del modulo per la richiesta da parte dei genitori di avvalersi per i propri figli dell'insegnamento della lingua sarda, da allegare alla domanda d'iscrizione».

Da L'Unione Sarda del 31/08/2012

lingua sarda a scuola

Ad oggi sono quasi cento i comuni che hanno deliberato in tal senso. (Cioè la richiesta alla RAS affinchè faccia rispettare il disposto previsto dalla L 482/99 art 4, ultimo comma: chiedere ai genitori, con formualzione scritta nei moduli di preiscrizione scolastica, se vogliono avvalersi dell'insegnamento della lingua minoritaria per i loro figli). Iniziativa partita dal comune di Sardara e sostenuta dall'Anci Sardegna. Per quel che ne so ieri ha deliberato perfino la Provincia di Cagliari. Vediamo se cento delibere, espressione di altrettante comunità sarde, basteranno a far rispettare una norma già prevista dalla legge e che nella regione Friuli, soggetta alla medesima legge, applicano già da 10 anni.