Sabato, 23 Settembre 2017
Unitelsardegna Logo
Piattaforma didattica >>
 

Collinas - Giuramento bis del sindaco: prima in sardo poi in italiano

Tag:
Pubblicazione: 
Lunedì, 10 Giugno, 2013 - 10:15

 

COLLINAS Francesco Paolo Cannas fa un doppio giuramento di fedeltà alla Carta costituzionale, in lingua sarda e italiana, e ieri pomeriggio ha dato il via alla legislatura che per la seconda volta consecutiva lo vede indossare a tracolla la fascia tricolore di primo cittadino. Come da prassi consolidata la cerimonia di insediamento del nuovo consiglio, ridotto nel numero dei componenti a seguito delle nuove norme sugli enti locali al di sotto dei mille abitanti. Alla verifica dell’eleggibilità dei consiglieri ha fatto seguito il giuramento, la comunicazione di componenti la giunta, l’elezione della commissione elettorale e le comunicazioni del sindaco su quelli che saranno gli assi portanti che caratterizzeranno l’operato del governo locale fine al 2018. A ricoprire la carica di vicesindaco è stato confermato Francesco Sanna al quale vanno le deleghe ai Lavori pubblici ed urbanistica. Riconfermato anche l’assessore Marco Garau il quale dovrà occuparsi invece dei servizi sociali, rapporti con la Usl di Sanluri e del Plus, il piano locale dei servizi alla persona. Deleghe anche per gli altri sei consiglieri. «D’obbligo ritrovare la capacità di far sentire ciascuno di noi responsabile di un destino comune, dentro un quadro di regole condivise, nell’affermazione quotidiana del principio di legalità, nel rispetto delle opinioni diverse e, a volte, persino contrapposte che mai devono essere demonizzate», ha detto Francesco Paolo Cannas. Che tra i compiti primari di un sindaco indica l’impegno per una società più giusta attraverso l’assunzione di atti e scelte che sappiano andare nella direzione del bene comune e della cura di chi è più debole. (ti.se.)

Da La Nuova Sardegna del 09/06/2013