Sabato, 23 Settembre 2017
Unitelsardegna Logo
Piattaforma didattica >>
 

Cagliari - Carta da Musica, Rassegna di conversazioni sui libri musicali

Pubblicazione: 
Mercoledì, 15 Maggio, 2013 - 12:47

 

Ministero dell'Università e della Ricerca - Alta Formazione Artistica e Musicale

 

Conservatorio Statale di Musica
Giovanni Pierluigi da Palestrina

Piazza Porrino, 1 -  09128 CAGLIARI

 

Tel. 070 493118 - Fax 070 487388 - www.conservatoriocagliari.it

Carta da Musica

 

Rassegna di conversazioni sui libri musicali

 

            Prende il via la seconda edizione di “Carta da Musica”, il ciclo di incontri dedicati alla presentazione di libri sulla musica organizzato dalla Scuola di Composizione e Musicologia del Conservatorio di musica “G. Pierluigi da Palestrina” di Cagliari in collaborazione con l’Associazione Spaziomusica. Pensata come una preziosa occasione di dibattito a 360° sulla tutte le forme e le espressioni della musica del passato e del nostro tempo, nella forma di presentazione del libro con l’autore e relativo dibattito, la rassegna si snoderà fino al prossimo dicembre e prevede l’intervento di musicologi, compositori e interpreti che parleranno, insieme agli autori dei libri, degli argomenti musicali più diversi.

            “Carta da Musica” debutta GIOVEDI’ 16 MAGGIO alle ore 18 nell’Aula Magna del Conservatorio di Musica di Cagliari quando il musicologo Felice Todde terrà una conferenza dal titolo “La vera storia di Mario de Candia”,  con proiezioni di immagini del grande cantante e ascolti di brani appositamente scritti per lui. Interverranno Aldo Accardo ed Elisabetta Porrà, Presidente e Direttore del Conservatorio di Musica di Cagliari, e la musicologa Myriam Quaquero. Il cagliaritano Giovanni Matteo De Candia, col nome d’arte di Mario, fu uno dei massimi tenori dell’Ottocento. Successore del grande Rubini a Parigi e a Londra, cantò anche in Russia, in Spagna, in Irlanda, negli Stati Uniti, mai in Italia.

Rossini, Donizetti, Meyerbeer e Verdi scrissero per lui. Fu amico di Mazzini, ricevette una visita di Garibaldi, sostenne il Risorgimento ponendosi infine su una linea savoiarda. Fu compagno del celebre soprano Giulia Grisi, dalla quale ebbe sei figlie. Lasciò Cagliari che non aveva sei anni, vi tornò soltanto, per una settimana, nel 1848, e dopo la sua morte vi fu portata la sua salma che fu inumata nel cimitero di Bonaria. Benché vivesse in terre lontane non dimenticò mai la Sardegna, restando in contatto col fratello Carlo  (il cartografo che col Lamarmora elaborò la prima carta geodetica dell’isola).  Sulle sue origini e sulla  sua vita si sono accumulate molte false notizie che oggi possono essere smentite o corrette, sino a tracciare di lui un ritratto veritiero.

            Dopo la serata dedicata al celeberrimo tenore, “Carta da Musica” proseguirà nell’Aula Magna del Conservatorio di Musica di Cagliari alle 18.00 con le conversazioni di Myriam Quaquero e Giacomo Medas su “L’ottava nota” di Giancarlo Dalmonte,  (30 maggio) e con gli interventi di Myriam Quaquero sulle novità editoriali in occasione del bicentenario verdiano (6 giugno) e di Nanni Spissu sul libro di Antonello Angioni “Cagliari va a teatro” (13 giugno).    “Carta da Musica” riprenderà poi in autunno con il libro curato da Sabine Greger-Amanshauser “Piacere Mozart!”, presentato dal pianista Francesco Giammarco, mentre Ardian Ahmedaja (Università di Vienna) terrà una conferenza sull’ultimo studio etnomusicologico di Ignazio Macchiarella, “Multipart music: a specific mode of musical thinking, expressive behaviour and sound”. Seguiranno conferenze e presentazioni di libri incentrati sulla musica pianistica, sul controverso ruolo di Furtwängler, sulla figura e sulla carriera di Uto Ughi e sulla musica elettroacustica, con interventi di Elisabetta Dessì, Myriam Quaquero, Attilio Motzo e Alessandro Olla.

L’ingresso agli appuntamenti di “Carta da Musica” è libero.