Lunedì, 11 Dicembre 2017
Unitelsardegna Logo
Piattaforma didattica >>
 

Bene Ryanair che utilizza la lingua sarda, ora deve essere utilizzata in tutto il settore dei trasporti.

Pubblicazione: 
Venerdì, 31 Agosto, 2012 - 13:00

 

Su comitadu pro sa limba sarda plaude all'iniziativa del Comandante e degli assistenti del volo Ryanair  con scalo a Cagliari che, nelle comunicazioni di servizio all'atterraggio, hanno utilizzato la lingua sarda assieme alle altre normalmente indirizzate agli utenti.

Su comitadu pro sa limba sarda invita la compagnia Ryanair a generalizzare questo servizio su tutti i suoi voli che fanno scalo in Sardegna nel più ampio rispetto della minoranza linguistica sarda .

L'applauso e le esclamazioni di giubilo dei passeggeri chiaramente udibili nella registrazione video che impazza su youtube e facebook testimoniano l'apprezzamento dei clienti sardi dell'aereolinea irlandese.

Non è certo un caso che questo sia avvenuto in una linea aerea irlandese dato che in Irlanda la sensibilità verso le lingue e le minoranze è altissima anche in relazione al bilinguismo gaelico-inglese attivo in Irlanda, nella chiesa, nelle scuole e in tutta la cartellonistica pubblica, con una recentissima rinascita della lingua gaelica registrata in tutti i campi.

Su comitadu pro sa limba sarda invita tutte le compagnie aeree con scalo in Sardegna ad emulare Ryanair, esempio che si spera non rimanga un episodio, nell'utilizzare la lingua sarda nelle comunicazioni verbali, a stampa e nella cartellonistica di loro competenza.

Ricordando come precursore  il compianto Lelle Caria che negli anni '70 fu vittima di discriminazioni e mobbing sul lavoro quando usò la lingua sarda e catalana nei suoi  annunci in lingua sarda e catalana nell'aeroporto di Alghero, Su comitadu pro sa limba sarda invita le autorità eroportuali della Sardegna ad istituire in ogni sede uno Sportello della lingua sarda ( comprensivo delle alloglotte ), a far effettuare gli annunci ai passeggeri oltre che in italiano ed inglese anche in lingua sarda e ad ampliare la cartellonistica e la segnaletica aziendale e di sicurezza in lingua sarda.

Su comitadu pro sa limba sarda estende l'invito ad utilizzare la lingua sarda alle compagnie di navigazione che collegano la Sardegna con altri porti e che hanno l'Isola come principale mercato ed alle Autorità portuali.

A tal fine Su comitadu pro sa limba sarda invita il Consiglio regionale della Sardegna e la Giunta, per quanto di loro competenza legislativa, regolamentare e di governo, ad operare ogni atto che possa consigliare, attuare ed anche imporre la lingua sarda nel settore dei trasporti interni ed esterni, comprese le autolinee della Sardegna.

La richiesta de Su comitadu pro sa limba sarda non vuol essere una supllica ma un invito ad ottemperare alle leggi  statali e regionali per la tutela della minoranza linguistica sarda come previsto dalle carte internazionali sui diritti civili, le norme europee e la Convenzione quadro sul rispetto delle nazionalità del Consiglio d'Europa ratificata dallo Stato italiano e nello spirito più genuino della Specialità della nostra Autonomia.

L'esempio di buona pratica rapresentato da Ryanair costituisce inoltre la prova che con la lingua sarda si aumenta la fiducia e il consenso dei consumatori sardi aumentando le possibilità di penetrazione commerciale perchè un fattore culturale correttamente e correntemente  utilizzato diviene un forte fattore di sviluppo economico.